Attenzione al visto B2!

Visto-B2

Attenzione al visto B2!

Come ho già spiegato in un altro articolo puoi andare in USA senza visto richiedendo l’ ESTA al consolato. Questa ti permette di rimanere in territorio americano fino a  90 giorni consecutivi. Se vuoi rimanere per più tempo, devi richiedere un visto B1 o B2 .Questi visti sono i più semplici da prendere ma nascondono delle insidie.

Partiamo dal primo. Il visto B1 è richiesto da coloro che desiderano recarsi negli Stati Uniti per affari. Per affari s’intende genericamente la partecipazione ad incontri, seminari e conferenze, consultazioni e negoziazioni di contratti. Con tale visto non è consentito l’impiego, o percepire guadagni per prestazioni professionali in USA. Non si può assolutamente ricevere e accettare alcun tipo di pagamento in America, che si tratti di stipendio, prebenda, remunerazione o compenso.

Qualora venisse rilevata l’inosservanza della legge l’interessato, al suo successivo arrivo negli USA, potrebbe essere fermato, respinto ed imbarcato nuovamente verso il paese di origine. Per giunta con il primo aereo disponibile. Pensa che in questi casi non è consentito neanche abbandonare l’aeroporto. Gli americani, su questo argomento, non scherzano.

Il visto B2 lo devi richiedere se vuoi rimanere negli USA per più di 90 giorni consecutivi e solo per turismo. Permette di rimanere per 6 mesi e puoi richiedere un’estensione fino ad un anno. Attenzione, non è fatto per  cercare lavoro,  il B2 non lo consente ed è pericoloso richiederlo se il fine ultimo è questo. Per andare a lavorare negli USA occorre richiedere un visto della categoria E.

Con l’ ESTA  puoi andare per turismo o affari per 90 giorni consecutivi: un periodo, tutto sommato, molto lungo. E senza dover richiedere un visto vero e proprio.

Allora perchè richiedi un B2?

Questa domanda se la farà sicuramente il console quando andrai a fare l’intervista. Sospettare che chiedendo  un visto B2  si stia  tentando di immigrare illegalmente negli Stati Uniti è una prassi alla quale il console è stato preparato.

Per fare la richiesta del visto dovrai portare dei documenti e dichiarare i motivi validi. Dovrai dimostrare che hai legami forti con l’Italia, per esempio che hai la famiglia qui o un’azienda, o comunque un’attività dalla quale non potrai separarti a lungo. Il console vorrà essere certo che tu dovrai necessariamente tornare in Italia.

Quello che gli USA non vogliono è che, con la scusa del visto B2, trovi il modo di restare più a lungo. Magari per lavorare. Ormai lo abbiamo capito come sono fatti questi americani.

Dovrai inoltre dimostrare di essere in grado di mantenerti durante il soggiorno negli USA. Ma quale è quindi il pericolo nascosto nel visto B2? Il console  sarà sospettoso, è il suo compito, e dovrai convincerlo che non hai secondi fini!

Insomma, se non sarai credibile, potrai vederti negato il visto e questo sarebbe un grave problema per poter tornare in USA. Infatti non ti verrà rilasciata più l’ ESTA perché questa non è un visto ma un permesso a partire. L’ESTA viene rilasciata solo se non ci sono precedenti negativi e il diniego del visto B2 è uno di questi. Dovrai attendere un lungo periodo prima di poterla richiedere nuovamente.

Bene, con questa carrellata abbiamo visto quali sono i principali visti che ti servono per andare in USA.

A questo punto io ti do appuntamento alle prossime settimane, c’è una bella novità in ballo.

Non dico di più per ora.

Stay Tuned & Have a Sunshine Day!

Robert

Leave A Response

* Denotes Required Field