In Florida per essere credibile devi avere debiti.

Proprio così, per vivere in Florida devi crearti un buon Credit Score: ma che cosa è?

Il Credit Score rappresenta la storia dei crediti da te richiesti e dei pagamenti che tu hai fatto. In pratica il Credit Score dimostra la tua capacità di rimborsare il prestito nei termini previsti e determina il tuo “punteggio” quando ti presenterai a chiedere un finanziamento.

Il creditore, infatti, oltre a prendere in considerazione il reddito, verificherà tutti i pagamenti da te fatti in passato, accertandosi che tutti i debiti siano stati saldati nei tempi dovuti. Quindi un’auto, un elettrodomestico, un televisore ed altro, ti conviene compralo a rate e poi rimborsarle regolarmente per crearti un Credit Score credibile.

Quali sono i fattori che influenzano il tuo Credit Score?

Sono diversi. Ovviamente un Credit Score lungo avrà più valore di uno breve. Dovrai fare attenzione anche al totale dei debiti ed al rapporto tra questi ed i crediti: se i debiti accumulati al momento della richiesta sono esagerati rispetto ai crediti già onorati potresti essere considerato a rischio. Allo stesso modo non suonano bene, all’orecchio del creditore, i debiti concentrati in un periodo recente. Occorre quindi avere un C.S. lineare che non dia adito ad interpretazioni sfavorevoli.

La mia esperienza personale con i prestiti negli USA

Per essere ritenuto affidabile dai creditori per prima cosa devi pagare le tue rate puntualmente, poi dovrai mantenere bassi i debiti sulla tua carta di credito. Dovrai diversificare le tipologie di credito richieste: un pagamento a rate, regolarmente onorate, è moto ben visto. Anche un conto bancario con una certa storia ed aperto da tempo è una fonte di credibilità.

Qui posso farti un esempio personale dal momento che sono stato chiamato dalla mia banca, con la quale lavoro da svariati anni, e mi è stato offerto un prestito visto l’andamento positivo del mio conto.

In onore alla trasparenza degli atti, tipica del sistema legislativo del mondo anglosassone, in caso di rifiuto di un prestito hai diritto di sapere la motivazione. Motivi di rifiuto vaghi o indefiniti sono da considerarsi illegali. A conferma, una volta di più, che i cittadini negli USA sono tutelati anche in queste situazioni.

Quindi un rifiuto che abbia come motivazione ”non ha soddisfatto i nostri standard minimi”  non sarà legale e sarà soggetto ad opposizione. Non so se in Italia ci sia la stessa trasparenza ma onestamente non credo.

Infine sarà utile controllare il proprio Credit Score per verificare che sia tutto a posto prima di chiedere un prestito importante.

Un confronto con l’Italia

In Italia se vuoi sapere la tua storia creditizia fai un controllo in CRIF, la banca dati degli istituti di credito italiani. Per esperienza personale devo dire che funziona abbastanza bene anche se come al solito devi pagare e non hai una risposta in tempo reale.

In USA la procedura è più semplice e soprattutto è gratuita (una volta l’anno). Basterà collegarsi al sito www.annualcreditreport.com per avere la tua situazione in tempo reale. Ovviamente dovrai compilare un form e rispondere a delle domande per tua garanzia di modo che solo tu potrai avere determinate informazioni e non altri.

Conclusioni

All’inizio, quando deciderai di aprire un conto corrente in USA (cosa che dovrai fare sia se operi come privato che se operi come società) il tuo Credit Score non sarà un requisito necessario. Mano a mano che il tuo business va avanti però avrai anche la possibilità di avere accesso al credito ed è sicuramente un’arma in più nel tuo arsenale.

Spero che queste informazioni ti siano state utili, se hai domande come sempre puoi farmele nei commenti. Ti chiedo la cortesia di far conoscere le opportunità di vita e di business che offre la Florida a qualche tuo amico condividendo l’articolo con i tasti social.

Alla prossima e come sempre…

Have a Sunshine Day!

Robert De Musso

 


Leave a Reply

Your email address will not be published.